Centro Psico-Sociale (CPS) di Saronno.

Via Don Bellavita 23, Saronno (VA)

Tel. 02/9605341 – 02/9625466 – fax 02/9605341

e-mail: cpssaronno@asst-valleolona.it

Orari: da lunedì a venerdì dalle ore 8:00 alle 17:30 e su appuntamento dalle ore 17:30 alle 19:00; sabato dalle ore 8:00 alle 13:00. Il giovedì mattina il CPS viene chiuso al pubblico per consentire la riunione dell’equipe curante.


La nostra Unità Operativa di Psichiatria è dotata di un Centro Psico-Sociale (CPS) che rappresenta il presidio sociosanitario territoriale in cui si realizza la presa in carico del paziente psichiatrico. Esso opera interagendo con le agenzie sociali del territorio (Comuni e altre risorse associative) in relazione ai bisogni socio-sanitari inerenti alla salute mentale. Il personale che lavora nel CPS è formato da psichiatri, psicologi, infermieri, assistenti sociali, educatori.


Realizza e coordina le attività ambulatoriali psichiatriche, le attività psicoterapiche, le attività riabilitative e di risocializzazione, le attività domiciliari e gli interventi sulle situazioni di crisi.

Obiettivi del CPS sono la prevenzione, la cura e la riabilitazione dei disturbi psichici in età adulta. Prevenzione con interventi di educazione sanitaria e interventi mirati alla individuazione ed eliminazione dei fattori di rischio. Cura con interventi di individuazione della patologia emergente e di trattamento terapeutico (farmacologico, psicoterapico, sociale). Riabilitazione con interventi volti a ridurre le conseguenze della malattia mentale e a recuperare le abilità sociali, lavorative e relazionali.

In ambulatorio vengono curate psicosi schizofreniche, depressioni gravi e lievi, nevrosi (ansie, fobie, ossessioni), disturbi di personalità. Si occupa anche del reinserimento nel contesto sociale delle persone con disturbi psichici con interventi di supporto alle famiglie e di attivazione del privato sociale e del volontario.

Ai CPS compete la progettazione del percorso terapeutico, condivisa con l’utente e con i familiari.


L’accesso è semplice: una telefonata per fissare l’appuntamento oppure presentandosi di persona, entro le ore 16:30 dei giorni feriali ed entro le ore 12:00 del sabato. In questo primo contatto viene effettuato un colloquio con l’infermiere e fissato l’appuntamento con il terapeuta. È preferibile presentarsi con l’impegnativa del Medico di Medicina Generale.