Fornitori – Ordine Elettronico NSO

Entrata in vigore Nodo Smistamento Ordini MEF

Il 7 dicembre 2018 il MEF ha emanato il DM che introduce, dal 1° ottobre 2019, l’obbligo di trasmissione di tutti gli ordini di beni e servizi degli Enti del Servizio Sanitario Nazionale per il tramite la piattaforma sviluppata da Sogei S.p.A. e denominata Nodo Smistamento Ordini (NSO). Tutte le informazioni relative al NSO sono reperibili sul sito del Ministero al seguente link .

Vi invitiamo a prendere visione della documentazione resa disponibile e gli ulteriori aggiornamenti in merito. Si ricorda che, a seguito dell’entrata in vigore del NSO – MEF, gli Enti del SSN saranno obbligati a procedere con la regolarizzazione delle fatture passive solo in presenza dei relativi ordini validati e trasmessi dagli Enti del SSN al nodo stesso; pertanto sulle fatture elettroniche passive relative ad ordini emessi a partire dal 1.10.2019 dovrà essere riportato obbligatoriamente nell’apposito campo il numero di riferimento ordine NSO, pena lo scarto della fattura stessa.

Tutti i fornitori dovranno comunicare a questa ASST ENTRO E NON OLTRE IL 5 SETTEMBRE 2019 la modalità scelta per la ricezione dell’ordine di fornitura (via PEC o via PEPPOL).

Seguiranno eventuali ulteriori informazioni sugli aggiornamenti all’implementazione.


Informativa campi NSO in Fatture Elettroniche

Si ricorda, inoltre, come indicato dalle “Regole tecniche per l’emissione e la trasmissione degli ordini elettronici” la modalità per riportare la Tripletta di identificazione del Documento per la Fattura Elettronica emessa nel formato FatturaPA sono indicate di seguito (per i riferimenti ai campi della fattura elettronica, si veda la Rappresentazione tabellare del tracciato FatturaPA versione 1.2.1):

  1. nel campo 2.1.2.2 dello schema della FatturaPA va riportato l’identificativo dell’Ordine a cui la fattura fa riferimento;
  2. nel campo 2.1.2.3 dello schema della FatturaPA va riportata la data di emissione dell’Ordine;
  3. nel campo 2.1.2.5 dello schema della FatturaPA va riportato l’identificativo del soggetto (EndpointID) che ha emesso l’Ordine preceduto e seguito dal carattere “#” senza interposizione di spazi.

Se la fattura non è emessa a fronte di un Ordine o di un altro Documento (Ordine preconcordato, Risposta o Ordine di riscontro), è sufficiente riportare il seguente testo nel campo 2.1.2.2 dello schema della FatturaPA: “#NO#” (per la fattura elettronica è nel formato UE saranno fornite apposite istruzioni)