L’intervento dei SerT

L’intervento dei SerT si struttura secondo le seguenti fasi:

Accesso

La normativa vigente (cfr DGR 7/4/2003, n. 12621 – Progetto Regionale Dipendenze) prevede l’accesso diretto ai Servizi ubicati sul territorio di residenza previa verifica di non duplicazione degli interventi.

Non necessita di impegnativa del Medico di Famiglia.

Per le persone che non risiedono nei Comuni della ASST Valle Olona (link go vedi Sedi SerT), è previsto l’accesso previa prescrizione o nulla osta dei Servizi di residenza.

Accoglienza

Gli interventi, in questa fase, sono indirizzati ad ascoltare la domanda, orientare e agganciare la persona, fornire informazioni sul funzionamento e sulle regole del Servizio, sui diritti e sugli obblighi dei pazienti.

Vengono raccolte le informazioni sociali e sanitarie e l’anamnesi individuale, finalizzata ad una prima analisi.

Le informazioni raccolte e la richiesta della persona vengono presentate in équipe agli altri operatori del servizio e con loro discusse per decidere:

  1. a) la prima linea d’intervento
  2. b) gli approfondimenti diagnostici
  3. c) l’assegnazione al personale curante incaricato della diagnosi e/o della presa in carico

Valutazione Multidisciplinare

In questa fase ciascun operatore procede all’analisi della situazione della persona secondo la propria specifica competenza, avvalendosi di tecniche e strumenti appropriati. Sono previsti interventi medici, psicologici, infermieristici, sociali, educativi.

Diagnosi

L’insieme delle informazioni raccolte e gli esiti delle indagini diagnostiche e strumentale effettuate, unite al confronto in équipe, sono elementi essenziali per la diagnosi multidisciplinare, alla base del Progetto Terapeutico Individualizzato.

Progetto Terapeutico Individualizzato

Il Progetto potrà comprendere interventi diversificati a secondo del bisogno rilevato e monitorato (es. intervento medico-farmacologico e/o psicologico – psicoterapeutico e/o inserimenti in strutture residenziali e semi residenziali accreditate e/o interventi socio – educativi – riabilitativi, ecc.).

Il Progetto Terapeutico verrà comunicato e condiviso con il paziente. I familiari possono essere coinvolti nel percorso di cura solo se autorizzati formalmente dal paziente maggiorenne e se gli operatori lo valutano appropriato al percorso di cura.

Conclusione del Progetto Terapeutico Individualizzato

La conclusione del Progetto Terapeutico Individualizzato è concordata e condivisa con il paziente al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Nel percorso di cura e presa in carico terapeutica, la conclusione può essere, comunque, assoggettata ad una rivalutazione degli obiettivi e delle modalità/tempistiche di intervento.