Supporto psicologico

Attività 

Nella fase terminale della patologia neoplastica il paziente affronta un duplice dolore: quello fisico e quello psicologico. Quest’ultimo è scatenato da svariate paure: la morte, la separazione dai propri cari e i sintomi che la malattia crea. La famiglia è altresì emotivamente coinvolta sia come risorsa a sostegno del paziente sia nel processo di elaborazione di una sua perdita. Lo psiconcologo si pone l’obiettivo di essere un aiuto efficace per il paziente e la sua famiglia offrendo uno spazio di ascolto e ponendosi come promotore per lo sviluppo delle risorse psichiche necessarie ad affrontare quanto viene vissuto. E’ a disposizione dei famigliare anche dopo la morte del paziente attraverso gruppi per l’elaborazione del lutto.

Lo Psiconcologo, infine, lavora con gli operatori, costantemente in contatto con la sofferenza e la morte, a prevenzione del burn out.

Lo Psicologo supporta il paziente, i suoi famigliari e gli operatori della Struttura in:

  • ospedalizzazione domiciliare
  • degenza Hospice
  • consulenza ospedaliera
  • ambulatorio di Terapia del Dolore per il paziente affetto da patologia oncologica
  • gruppi di sostegno al caregiver che vive l’esperienza della perdita del proprio caro

Informazioni utili

Come si accede: per informazioni e/o per fissare una visita contattare il seguente numero telefonico 0331.699861 dalle ore 8:30 alle ore 15:30 nei giorni feriali
Orario: lunedì e venerdì dalle ore 10:00 alle ore 11:00


Documentazione richiesta

  • Impegnativa redatta dal Medico di Medicina Generale o da un medico Specialista sul ricettario unico regionale recante la seguente dicitura: colloquio psicologico clinico e/o psicoterapia individuale e/o psicoterapia di gruppo e/o psicoterapia famigliare (Cure Palliative)
  • Documentazione sanitaria precedente (lettere di dimissione, prestazioni di Day Hospital, esami diagnostici etc)
  • Tessera sanitaria
  • Eventuali esenzioni ticket