Tossicodipendenza

I Servizi SerT dell’ASST della Valle Olona offrono un aiuto per problemi correlati all’uso – abuso – dipendenza dalle droghe alle persone residenti nel territorio di competenza.

Come si accede

È possibile recarsi fisicamente presso le strutture, che garantiscono un accesso diretto al pubblico, oppure telefonare.

Non necessita l’impegnativa del Medico di famiglia.

Dopo il primo contatto, seguirà un colloquio di orientamento/accoglienza.

Gli interventi, in questa fase, sono indirizzati ad ascoltare la domanda, orientare e agganciare l’utente, fornire informazioni sul funzionamento e sulle regole del Servizio, sui diritti e sugli obblighi dei pazienti.

Vengono raccolte le informazioni sociali e sanitarie e l’anamnesi individuale, finalizzata ad una prima analisi. Le informazioni raccolte e la richiesta della persona vengono presentate in équipe agli altri operatori del servizio.

L’équipe del SerT valuterà la situazione da una punto di vista sanitario e psico-sociale (Valutazione Multidimensionale / Multiprofessionale Integrata).

Ciò significa usufruire di un esame medico generale, della valutazione della documentazione clinica pregressa, di accertamenti e screening di laboratorio, oltre che di un’analisi psicologica e socio-educativa che interesserà la storia personale e familiare, nonché le dinamiche relazionali e la rete delle relazioni sociali.

Sulla base delle informazioni raccolte verrà proposto un percorso di cura individualizzato (Piano Terapeutico Individuale – PTI).

Il Piano Terapeutico Individuale – PTI

Trattandosi di percorsi individualizzati, definiti a seguito della valutazione multidimensionale del paziente, ogni trattamento è a sé.

Esistono tuttavia delle linee comuni; in linea generale sono trattamenti integrati, che includono interventi di tipo medico-farmacologico, psicologico, di supporto e/o riabilitativi e/o di reinserimento sociale.

Diversamente, se ritenuto opportuno, può essere proposto un trattamento prevalentemente o esclusivamente medico-farmacologico, psicologico, socio riabilitativo.

In situazioni specifiche si privilegia un trattamento residenziale (Comunità Terapeutica o Centri di Pronta Accoglienza).

La durata del percorso può variare a seconda degli esiti della valutazione iniziale e dell’andamento generale del percorso stesso. Il programma di cura verrà comunque concordato con ciascuna persona ammessa a un trattamento, così da essere consapevolmente e formalmente accettato e sia sostenibile per la persona ed eventualmente per i suoi familiari. La legislazione vigente non prevede trattamenti coercitivi delle situazioni di dipendenza.

Anche la frequenza al SerT dipende da quanto concordato con lo staff curante del Servizio in sede di proposta del PTI. Va comunque ricordato che proprio perché si tratta di percorsi individualizzati, ogni trattamento è a sé.

Il PTI sarà seguito e monitorato da una équipe di professionisti. Ci sarà un operatore – che a seconda della specificità del trattamento potrà essere uno psicologo, un medico, un assistente sociale o un educatore – che seguirà più direttamente la persona in cura e sarà il contatto privilegiato con il Servizio (Case Manager).

I familiari / persone di riferimento possono essere coinvolti solo se ciò è ritenuto idoneo per il percorso di cura e solo se autorizzati formalmente dalla persona in trattamento che, se lo desidera, può scegliere di coinvolgerli sia nei colloqui di tipo psico-sociale, sia in eventuali attività di gruppo. Il coinvolgimento dei familiari diventa sostanziale nel caso di trattamenti farmacologici sostitutivi o sintomatici.

Il raggiungimento degli obiettivi concordati con lo staff viene monitorato periodicamente attraverso esami medici e valutazioni psico-sociali. In queste occasioni è possibile rimodulare il programma, quindi sia gli obiettivi sia la tipologia di trattamento, di modo che si adattino alle necessità specifiche.

Anche la conclusione del percorso e le dimissioni vengono concordate con lo staff, quando, di comune accordo, si stabilisce che gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti.

I professionisti del servizio rimangono comunque a disposizione del paziente e dei suoi familiari nel caso in cui si dovessero incontrare nuovamente delle difficoltà legate all’uso e all’abuso di sostanze stupefacenti.

Il percorso di cura delle persone con problemi di uso/abuso di sostanze stupefacenti e delle persone a loro vicine è totalmente gratuito.