Casi di meningite nel Basso Sebino: le indicazioni di Regione Lombardia

Regione Lombardia ha predisposto un’informativa rivolta alla popolazione riguardante la malattia invasiva da meningococco nel Basso Sebino.

Cittadini non residenti nei comuni interessati

Per tutti i cittadini non residenti nei comuni interessati, compresi coloro che, per qualunque motivo, si rechino saltuariamente nei comuni sopraindicati, o che hanno frequentazioni con persone residenti nei suddetti comuni, non sono presenti al momento elementi di un aumentato rischio da patologia da meningococco e, pertanto, non sussiste indicazione alla vaccinazione straordinaria.

Si ricorda l’importanza di aderire agli inviti che le ASST trasmettono di routine a ogni minore, sulla base del calendario vaccinale regionale che prevede l’offerta gratuita della vaccinazione anti-meningococco C fino a 10 anni di età e anti-meningococco ACWY da 11 a 17 anni compiuti.