Concorso “Fotografa un saronnese”: Francesca Picozzi fotografa Alba Sciascera

Una psicologa e un direttore. Una corsia ospedaliera e un concorso fotografico. Francesca Picozzi ha ritratto Alba Sciascera. Partecipando così a “Fotografa un saronnese”, iniziativa promossa da un gruppo di giovani con il sostegno della Fondazione Teatro Giuditta Pasta e patrocinata dal Comune.

Obiettivo: restituire il genius loci di una città attraverso i volti e i corpi di chi la abita, la vive nel lavoro o nella ricerca del lavoro, la attraversa con le sue esperienze.

Se Francesca è saronnese doc, così non si può dire del Direttore della Medicina interna dell’Ospedale di Saronno, la dottoressa Alba Sciascera, originaria di Como.

Ma Alba, per i saronnesi che l’hanno votata, è un simbolo della città: la conferma deriva dal fatto che la foto della dottoressa Picozzi ha ottenuto il terzo premio della giuria popolare under 30.

Francesca Picozzi, classe 1995, è psicologa clinica, consulente sessuale e psicoterapeuta in formazione.

Lavoro nel mio studio a Saronno come libera professionista, vivo da sempre in città e quando sono venuta a conoscenza del concorso “Fotografa un saronnese” la mia mente ha subito pensato al momento storico che stiamo attraversando – racconta -. E allora quale migliore occasione per dare un giusto riconoscimento all’Ospedale di Saronno? Sono così venuta a conoscenza della dottoressa Sciascera, e di quello che è stata in grado di fare durante la pandemia”.

La foto è stata scattata nel reparto di Neurologia.

Perché nuovo e colorato – riprende la dottoressa Picozzi -. Sentivo che una foto a colori poteva esprimere la ripartenza, la vita, il sorriso dietro la mascherina…mentre una foto in bianco e nero avrebbe ancora una volta simboleggiato lo stop che il Covid ha imposto al mondo. Ho scattato tante foto alla dottoressa. Ma c’è stato un momento particolare, quando ha incrociato un collega e si è messa a parlare con lui appoggiata al muro con una cartella clinica tra le braccia,…allora ho scattato. Quello è stato lo scatto che ho scelto, perché esprime naturalezza, vita, e uno sguardo che parla più di mille parole. La dottoressa Sciascera rappresenta l’Ospedale di Saronno e chi ci lavora, e il terzo posto decretato dalla giuria popolare (quindi dai cittadini), è dedicato a tutti loro”.

L’abbraccio alla cartella clinica è l’abbraccio virtuale al paziente”, conclude la dottoressa Sciascera.