L’Urologia dell’ASST Valle Olona ottiene il Bollino azzurro di Fondazione Onda

Fondazione Onda ha premiato oggi 94 Centri multidisciplinari italiani (su 155 strutture ospedaliere candidate) con il “bollino azzurro” per la cura del tumore alla prostata.

L’Urologia dell’ASST Valle Olona, diretta dal Professor Carlo Buizza, è tra questi. Lo raggiungiamo in reparto, al Presidio di Busto Arsizio, dove ha appena concluso un intervento chirurgico.

Professor Buizza, che senso diamo a questa attestazione?

“Rappresenta il riconoscimento di tanti anni di dedizione alla diagnosi e alla cura dei pazienti affetti da tumore alla prostata. Oggi la multidisciplinarietà ci permette di ritagliare la miglior terapia per ogni singolo malato”.

Perché la parola chiave è multidisciplinarietà?

“Perché l’approccio multidisciplinare migliora l’appropriatezza e la qualità diagnostica, terapeutica e di follow up. Ci consente di ottimizzare le risorse e di ridurre i tempi di attesa”.

Perché scegliere di curare il tumore alla prostata nei nostri Presidi?

“Gli Ospedali dell’ASST Valle Olona, Busto Arsizio, ma anche Saronno e Gallarate, offrono al paziente la diagnostica più aggiornata e avanzata. Mi riferisco alla risonanza magnetica nucleare (RMN) multiparametrica, e alla fusion biopsy, ovvero una biopsia di ultima generazione che unisce l’immagine della risonanza all’immagine ecografica. Questa nuova tecnica rappresenta un grande passo avanti nella diagnosi del tumore prostatico e consente di ridurre il numero delle biopsie necessarie.

Offriamo inoltre le più moderne tecniche chirurgiche (mini-invasive, e non) e trattamenti radioterapici di altissimo livello, grazie a strumentazioni che ci permettono di effettuare radioterapie sempre più mirate e accurate, con riduzione degli effetti collaterali per il malato”.