Creare lavoro, a beneficio dei malati

Un medico in più. La possibilità di curare ancora meglio i malati. La offre ACeSM Onlus (Associazione Amici dei Centri Sclerosi Multipla Onlus), di Milano, che ha donato all’ASST Valle Olona un contributo economico finalizzato a un contratto di libera professione per uno specialista neurologo: lavorerà al Centro Sclerosi Multipla dell’Ospedale di Gallarate, diretto dal dottor Mauro Zaffaroni, in supporto alle attività di reparto e di ricerca.

Il contratto è triennale e l’Azienda socio sanitaria territoriale ha pubblicato l’avviso pubblico:

https://www.asst-valleolona.it/wp-content/uploads/2022/07/Bando-LP-MEDICO-NEUROLOGO-SCLEROSI-2022.pdf

La motivazione del dono è così spiegata dal Professor Giancarlo Comi, Responsabile scientifico e Vicepresidente di ACeSM Onlus, Direttore scientifico del Centro Sclerosi Multipla dell’Ospedale di Gallarate: “Risale a più di venti anni fa la nostra vicinanza al Presidio gallaratese. Più recentemente si è creata una forte sinergia tra il Centro Sclerosi Multipla dell’Ospedale Sant’Antonio Abate e il centro Sclerosi Multipla della Casa di cura privata del Policlinico di Milano, che pure è sostenuto nelle sue attività assistenziali e di ricerca da ACeSM Onlus. Tale sinergia mira a realizzare un percorso assistenziale completo per le persone affette dalla malattia, combinando le competenze del Centro gallaratese (nella fase della diagnosi e monitoraggio della malattia) e quelle della Casa di cura privata del Policlinico (negli interventi riabilitativi)”.

Il Centro Sclerosi Multipla di Gallarate è stato il primo Centro in Italia e ha fatto da apripista alla realizzazione nel nostro Paese della rete assistenziale di Centri analoghi che per legge hanno, a partire dal 1998, la responsabilità della dispensazione dei farmaci utilizzati per il trattamento della malattia.

“L’eccellenza della qualitĂ  della ricerca e dell’assistenza del Centro Sclerosi Multipla di Gallarate si è mantenuta nel tempo, consentendo la formazione del personale specializzato nell’assistenza alla malattia – riprende il Professor Comi -. Con l’erogazione dell’importo corrispondente al costo di un contratto per un neurologo, ACeSM Onlus intende rafforzare l’équipe medica diretta dal dottor Mauro Zaffaroni, che opera ogni giorno per garantire elevati standard di cure a persone colpite dalla malattia che provengono da ogni parte del Paese, e allo stesso tempo incrementare lo sviluppo di un’eccellente attivitĂ  di ricerca.

Negli ultimi anni la sclerosi multipla ha avuto un enorme sviluppo in ambito terapeutico, che ha consentito di migliorare fortemente la qualitĂ  della vita dei pazienti e le loro aspettative per un futuro migliore.

Ciò comporta che i Centri di cura dedicati posseggano quella complessità di competenze multidisciplinari che facciano fronte a tutte le problematiche che la malattia comporta, e che le terapie più avanzate possono richiedere in termini di sicurezza.

ACeSM Onlus è lieta di poter contribuire a questa ottimizzazione delle cure, conscia che ricerca e assistenza siano due aspetti inscindibili”.

Il dottor Mauro Zaffaroni, Direttore del Centro Sclerosi Multipla dell’Ospedale di Gallarate: “Ringrazio ACeSM Onlus per la generosa donazione, che ci permetterà di mantenere e perfino potenziare la nostra attività di ricerca clinica, che rappresenta un punto di forza del nostro Centro.

Avviamo ogni anno 2-3 nuove ricerche cliniche, pertanto abbiamo sempre in attivo almeno una dozzina di protocolli. Ciò comporta un grande dispendio di energie e un significativo impegno di risorse umane, rappresentate da neurologi, psicologi, coordinatore di ricerca, infermiere dedicate e il supporto essenziale di altri specialisti, farmacisti, tecnologie varie.

L’attrattività del nostro Centro nel territorio nazionale persiste nel tempo, anche per la prerogativa di poter offrire alle persone affette da sclerosi multipla nuove e sempre più avanzate terapie e innovativi protocolli terapeutici, tanto che il numero di pazienti presi in carico (oltre 1500) è in costante crescita. Ovviamente ciò comporta un crescente impegno assistenziale per medici e infermieri.

L’acquisizione di un nuovo neurologo giungerebbe oltremodo gradita in un periodo di grave sofferenza del Sistema Sanitario Nazionale per la nota carenza di medici.

Non da ultimo, la posizione professionale offerta da questo bando rappresenta a mio avviso un’ottima opportunità per un giovane neurologo che volesse approfondire la propria formazione clinica nel campo della sclerosi multipla e delle patologie affini”.

La Direzione ASST Valle Olona: “Una doppia soddisfazione. Da una parte certamente quella legata al contributo che l’associazione riconosce a una nostra struttura. Dall’altra la consapevolezza che il dottor Zaffaroni con i suoi collaboratori hanno creato una vera eccellenza sanitaria con il Centro della Sclerosi Multipla e, nel contempo, una efficace rete di relazioni con il privato sociale che (ancora una volta) si dimostra essere un grande supporto nell’interesse dei pazienti”.